Home Ricette Tradizioni natalizie: Scorpelle di San Severo. Come prepararle.

Tradizioni natalizie: Scorpelle di San Severo. Come prepararle.

Le scorpelle di San Severo, ricetta pugliese sono pallottole di pasta lievitata molto morbida e fritte nell’olio bollente, con all’interno alici sott’olio. Questa preparazione prende un nome diverso in base alla zona geografica in cui viene preparata infatti nel Brindisino vengono chiamati péttuli, pittule nel Leccese.

Questo piatto viene preparato durante il periodo natalizio ed in particolare a Foggia è usanza di preparare l’impasto al mattino del 24 dicembre per friggerle e mangiarle ancora calde verso mezzogiorno come spuntino in attesa del cenone della vigilia.

Vengono preparate o con le acciughe o senza niente e poi condite con pomodoro, basilico e pecorino.

PREPARAZIONE
In una ciotola mettete un po’ di acqua tiepida e fate sciogliere il lievito.

Mettete in una ciotola capiente la farina, aggiungete l’acqua con il lievito sciolto, ed iniziate a mescolare, salate (non molto in quanto poi mettete le acciughe che sono già salate) e aggiungete man mano tanta acqua tiepida fino ad ottenere un impasto molto morbido.

Se volete le scorpelle ancora più morbido aggiungete una patata lessa schiacciata all’impasto di farina,lievito e acqua.

Fate lievitare 2/3 ore o fino a quando non avrà raddoppiato del suo volume.

Fate scaldare l’olio in pentola e quando è caldo prendete una cucchiaiata di impasto, appoggiate sopra un pezzo di acciuga chiudete un po’ l’impasto con le mani, in modo da coprire l’acciuga e fate friggere.

Girate da ambo le parte e scolate su carta assorbente o carta del pane.