Un ottobre ricco di iniziativa per Il Cuore Foggia. La Presidente, Jole Figurella: “Il nostro obiettivo è diffondere il pensiero positivo”. A breve, un incontro con Ivo Cilesi, padre della “Doll therapy”.

Inarrestabili i clown dottori de Il Cuore Foggia, già pronti a “contagiare” con la loro allegria il mese di ottobre. “Siamo carichi di energia – spiega il Presidente, Jole Figurella – e una bella iniezione ci è stata data dal Premio ‘Volontariato&impresa’ che il CSV Foggia ha conferito alla nostra e ad altre associazioni nell’ambito della ‘Festa del Volontariato’.

Un riconoscimento per l’impegno sociale, per i nostri progetti e per le iniziative di collaborazione realizzate a Foggia e in tutto il territorio di Capitanata. Per questo motivo sento di ringraziare di cuore il Presidente del CSV Foggia, Pasquale Marchese, il direttivo e gli organizzatori della Festa del Volontariato. Ora siamo pronti per nuove sfide”.

Il mese di ottobre vedrà, infatti, i clown dottori impegnati in nuovi progetti. “Dipingiamo l’ospedale”, presentato in partner con ERA Foggia, ha l’obiettivo di umanizzare l’ospedalizzazione al fine di rendere meno traumatico il ricovero per il piccolo paziente.

Pertanto, il progetto prevede, oltre all’Astrorisonanza, già realizzata presso gli Ospedali Riuniti di Foggia, lavori alla
Pediatria di San Severo con tema “Piccolo Principe” e alla Neuropsichiatria di Foggia.

“Quest’ultima – spiega Jole Figurella – verrà inaugurata a Natale e riprenderà il tema dell’Astrorisonanza, grazie alla mascotte Luna che accompagna i bambini dal reparto al servizio di Radiologia, rendendo meno traumatico l’esame diagnostico”.

Grande novità di ottobre sarà la Clownterapia a domicilio, con il progetto “Un sorriso a casa”, per allietare bambini o anziani che vivono momenti di difficoltà e non possono uscire.
“I clown dottori arriveranno in supporto con il camper dei sorrisi e per informazioni sul servizio si potrà contattare Paola, chiamando il numero 340.8521936”.

Ma non è tutto. A novembre partirà la prima edizione del “Master Executive in Scienze Ludiche e animazione sociale”, certificato da ente bilaterale: un percorso formativo emozionante che forma
la nuova figura dell’animatore sociale attraverso una crescita personale. In programma un corso di formazione che abbraccia l’ambito socio sanitario, psicologico-educativo e la Protezione Civile, accessibile a tutti in quanto l’impegno richiesto è minimo e potrà essere seguito attraverso una piattaforma e-learning. Continuano, inoltre, le missioni all’estero con la partenza per la Palestina dei clown dottori. “Ormai – sottolinea Figurella – è una tappa fissa per l’associazione, che raggiunge i bambini della Casa Hogar”.

La formazione, in generale, è l’obiettivo che si è data la presidente dei nasi rossi, che ha già programmato la prima giornata con Ivo Cilesi, padre della “Doll Therapy”, il quale arriverà direttamente da Pistoia; si aggiungeranno coterapie non farmacologiche come danzaterapia, musicoterapia, terapia della stanza multisensoriale, pet therapy.

“Il Cuore Foggia – conclude la presidente – è un’associazione di volontariato che per tutte le attività non riceve alcun compenso. Siamo 150 clown dottori distribuiti su Foggia, San Severo,
Lucera, San Giovanni, Candela e Monti Dauni e operiamo in ogni contesto dove ci sia disagio e sofferenza, dalle strutture socio sanitarie e ospedali, al carcere, all’educativa di strada fino alle
missioni all’estero, oltre ad essere il primo Nucleo POSPE operativo, iscritto in Protezione Civile come supporto psicologico e sanitario in caso di maxi emergenza e calamità. Il nostro obiettivo è diffondere il pensiero positivo, tramutando le emozioni negative, attraverso il sorriso, l’empatia, l’ascolto attivo e utilizzando tecniche di clownerie come approccio”.