Sul Gargano degustazione di beneficenza a dodici mani
Raccolti duemila euro per sostenere i progetti del boxing tea LU.CO.
Dal Gargano, sei pizzaioli sferrano un “pugno alla violenza” con una staffetta benefica gourmet. Campioni di pizza e di solidarietà, Luca Dicuonzo, Sabino Stingone, Vincenzo D’Apote, Nicola Vecera, Rossella Lombardi e Luigi Bevere staccano un assegno da duemila euro per le attività finalizzate al contrasto del bullismo. Lunedì 16 settembre, nella Pizzeria Piccadilly di Peschici, i sei professionisti del gusto, pluripremiati a livello nazionale e internazionale, hanno
sfornato pizze per settanta ospiti di una degustazione di beneficenza.

La manifestazione, nata da un’idea di Nicola Vecera, padrone di casa, è stata organizzata in collaborazione con l’Associazione Pizzaioli Garganici presieduta da Vincenzo D’Apote. Il ricavato dell’evento è stato devoluto al team Pugilato Bovisa LU.CO. per sostenere i progetti anti-violenza dedicati alle scuole in
collaborazione con Alkimia.

Ha partecipato alla serata di beneficenza anche il sindaco Francesco Tavaglione. Rigorosamente locali gli ingredienti delle
creazioni: tutti prodotti a chilometro zero accuratamente selezionati.

Ad aprire il valzer di pizze gourmet è stata la focaccia barese del maestro barlettano Luca Dicuonzo, entrée tipicamente pugliese; Sabino Stingone (“I Gastronauti”, Lucera), tre spicchi Gambero Rosso, con “la mia terra” ha portato sul Gargano anche i Monti Dauni; Vincenzo D’Apote (La Cruna del Lago, Lesina) e la sua giovane e promettente allieva, già campionessa del mondo,
Rosella Lombardi, hanno esaltato i sapori della Laguna. Fuochi d’artificio per il padrone di casa, Nicola Vecera, che ha presentato la sua pizza con un impasto al mirtillo in una scenografia pirotecnica. La spiccata territorialità è stata il tratto distintivo anche del fuori menu di Luigi Bevere (“Sarni Bistrò”) con “Ad un
passo da me”.

Il gran finale è un omaggio al Sud intero: “Sicilia Bedda” di Luca
Dicuonzo. L’Associazione Pizzaioli Garganici pensa già alla terza edizione: dall’anno prossimo partirà la formula itinerante.