Il CRD Storia Capitanata ed il MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, in collaborazione, presentano il libro di Vittorio Russi “Città e villaggi medievali abbandonati in Capitanata”, edito da Claudio Grenzi, presso l’Auditorium del MAT, martedì 13 marzo alle ore 18.30.

Dopo i saluti istituzionali, sono programmati brevi interventi del Presidente dell’Associazione “CRD Storia Capitanata”, prof. Giuseppe Clemente, e della dott.ssa Elena Antonacci nella sua duplice veste di Direttrice del MAT e di Archeologa topografa.

La presentazione del volume di Vittorio Russi, che vanta la prefazione dell’illustre prof. Pasquale Corsi, sarà affidata al prof. Pasquale Favia, docente di Archeologia Cristiana e Medievale dell’Università di Foggia.

Il libro di Vittorio Russi riesce ad essere un significativo repertorio degli insediamenti medievali in Capitanata, individuati e ricostruiti incrociando le fonti scritte con la ricognizione sul terreno, con la proposta di localizzazione topografica, corredato da brevi cenni ai reperti fotografici raccolti, riuscendo a schedare ben 235 siti medievali, senza che venga mai tralasciato il contesto storico dell’antropizazione medievale della Capitanata, dalla discontinuità delle villae rustiche tardoantiche, alle conseguenze delle conquiste e delle occupazioni dei Longobardi e Bizantini, fino ai mutamenti del paesaggio a seguito dell’istituzione, da parte degli Aragonesi, della Dogana della Mena delle Pecore.
Un repertorio, quello di Vittorio Russi, che costituisce il coronamento di un lungo e certosino lavoro topografico, ma che, nel contempo, rappresenta la base per ulteriori sviluppi dell’archeologia medievale del territorio di Capitanata.