“Come i grani di un Rosario… San Severo e i suoi caduti nella Grande Guerra” al MAT

CONDIVIDI

Il prossimo venerdì 5 maggio, con inizio alle ore 18.30, nella Sala “Nino Casiglio” del Museo dell’Alto Tavoliere (MAT) in piazza San Francesco è in programma un interessante evento culturale che gode del patrocinio del Comune di San Severo – Assessorato alla Cultura. Sarà presentata la corposa pubblicazione del prof. Angelo Russi: “Come i grani di un Rosario…San Severo e i suoi caduti nella Grande Guerra”.

Si tratta di un’opera in ben tre volumi, la cui pubblicazione ha richiesto un enorme lavoro di ricerca e documentazione. L’iniziativa è stata organizzata dalla locale Società di Storia Patria per la Puglia – Sezione di San Severo ed Alta Capitanata, da tempo egregiamente guidata dal presidente dott. Grazioso Piccaluga, in collaborazione con la sezione sanseverese dell’Archeoclub, Rotary Club San Severo e Lions Club San Severo. La serata sarà aperta dai saluti istituzionali: il Sindaco avv. Francesco Miglio, l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino, il direttore del MAT dott.ssa Elena Antonacci. La prefazione è affidata al Generale di Divisione Fulvio Frasca. La presentazione sarà curata dal prof. Giuseppe Poli, titolare della Cattedra di Storia Moderna presso l’Università di Bari.

Saranno presenti l’autore e la dott.ssa Ludovica Lops, che ha collaborato con il prof. Russi alla realizzazione dell’opera, in cui Russi ha ricordato tutti i 455 cittadini di San Severo caduti nel corso della Grande Guerra, tracciandone con una minuziosa ricostruzione le loro schede biografiche.

“E’ un’opera che potrei definire monumentale – ha dichiarato il Sindaco Miglio – e siamo felici di aver dato il patrocinio per questa manifestazione in cui sarà presentata la pubblicazione. Colgo l’occasione per ringraziare ufficialmente il prof. Russi, un figlio della nostra terra che non ha mai dimenticato le sue origini e ritorna puntualmente nella nostra e sua città, ed il dott. Piccaluga per la puntuale manifestazione, che apre nel migliore dei modi un mese di grande vivacità culturale nella nostra San Severo”.

“Angelo Russi – aggiunge l’Assessore Iacovino – ha portato a conclusione un lavoro enciclopedico e prezioso per tutti, soprattutto per le nuove generazioni. E’ una pubblicazione da custodire gelosamente e leggere senza indugio, per riscoprire il nostro passato ed i sacrifici dei nostri avi”