“La Costituzione: Diritto Vivo” un concorso per gli studenti al fine di educarli alla democrazia, alla cittadinanza attiva, alla legalità

CONDIVIDI

La giunta comunale  con delibera n.163 del 1 luglio 2016 ha approvato la programmazione di una serie di eventi culturali per invitare le nuove generazioni, e non solo, a riflettere sul significato di Democrazia, sulla Storia della Repubblica Italiana e del suo percorso verso il raggiungimento e il mantenimento degli ideali democratici custoditi nella Costituzione.

Nell’ambito  delle iniziative programmate è’ stato indetto un Concorso, rivolto agli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado per l’a.s. 2016-2017, dal titolo “La Costituzione: Diritto Vivo”, che  prevede sette  premi di euro 500,00 per  la proposta classificata al primo posto tra le seguenti categorie : 1) Scuola  primaria – categoria letteraria ; 2 ) Scuola  primaria – categoria figurativa ; 3) Scuola secondaria di 1 grado – categoria letteraria ; 4) Scuola  secondaria di 1 grado – categoria figurativa ; 5) Scuola secondaria di 2 grado – categoria letteraria ; 6) Scuola secondaria di 2 grado – categoria figurativa ; 7) premio unico per tutte le scuole – categoria multimediale.
Gli elaborati dovranno pervenire all’ Amministrazione Comunale entro il 1 marzo 2017 in formato word o PDF  al seguente indirizzo di posta elettronica: dirittovivo@libero.it oppure per posta al seguente indirizzo: Comune di San Severo – Ufficio Pubblica Istruzione – Piazza Municipio – San Severo con oggetto: concorso ” La Costituzione: diritto vivo”. 

“La Costituzione Italiana – spiega l’assessore alla cultura, Celeste Iacovino – rappresenta un caposaldo irrinunciabile su cui fondare la civile convivenza. L’insegnamento di ciò che è, o dovrebbe essere, il comportamento che ogni singolo cittadino deve assumere nei confronti della nazione che abita, a cominciare dallo studio approfondito di cosa sia la Nazione, le sue Istituzioni e la Costituzione, è un ruolo prioritario che ogni Amministrazione deve porsi al fine di creare generazioni di persone consce dei propri diritti e dei propri doveri verso il popolo e, quindi, verso lo Stato di cui essi sono i singoli componenti imprescindibili”.

“Il coinvolgimento di tutte le scuole della città, di ogni ordine e grado – conclude l’assessore alla Pubblica Istruzione, Simona Venditti – è di fondamentale importanza in quanto la diffusione,  l’insegnamento e l’analisi nelle scuole del dettato costituzionale può offrire ai giovani un solido punto di riferimento su cui fondare il proprio percorso di cittadini attivi, giacché la nostra Costituzione, come dissero i nostri padri costituenti, rappresenta la lanterna necessaria ad illuminare il cammino, a volte lungo e faticoso, verso la piena realizzazione della Democrazia e del Bene Comune”.