Workshop “Il valore del territorio nella promozione del 100% Made in Italy” a Foggia

CONDIVIDI
webeconomia.it

Foggia è la sede prescelta da Assocamerestero per ospitare l’evento di promozione e commercializzazione del cibo 100% Made in Italy in USA, Canada e Messico in programma nei giorni 27 e 28 ottobre presso la Camera di Commercio di Foggia.

Al B2B dedicato al settore agroalimentare parteciperanno 48 aziende della Capitanata, per la gran parte produttrici di materie prime e trasformati certificati, che avranno l’opportunità di entrare in relazione con 16 buyers provenienti da Montréal, Toronto, Vancouver, Chicago, Houston, Los Angeles, Miami, New York e Città del Messico, nel corso degli oltre 270 incontri già fissati in agenda.

Il B2B in programma a Foggia è uno dei due incontri d’affari previsti dal progetto in Italia e mira anche a valorizzare la capacità produttiva della Capitanata che, nel primo semestre 2016, ha esportato all’estero produzioni agroalimentari per un valore pari a 103,2 milioni di euro, con un avanzo commerciale di 71,5 milioni di euro (fonte: ISTAT).

Il 28 ottobre, poi, a partire dalle 9.30, la Camera di Commercio foggiana ospiterà in contemporanea, il workshop sul tema: Il valore del territorio nella promozione all’estero del vero cibo italiano. All’evento parteciperanno: Fabio Porreca, Presidente CCIAA Foggia; Gaetano Fausto Esposito, Segretario Generale Assocamerestero; Fabrizio Lucentini, Direttore Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi del Ministero dello Sviluppo Economico; Giorgio Mercuri, Presidente nazionale Fedagri; Milena Sinigaglia, Presidente D.A.Re. Puglia; Leonardo Di Gioia, Assessore all’Agricoltura Regione Puglia; Colomba Mongiello, vice presidente Commissione parlamentare d’inchiesta sulla contraffazione Camera dei Deputati. L’incontro sarà arricchito dalle esperienze dei consorzi di tutela nell’attività di export in USA e Canada.

Gli operatori esteri sono stati selezionati dalle Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE), parte attiva del progetto coordinato da Assocamerestero e orientato alla promozione strategica del cibo 100% Made in Italy, parte integrante della strategia di sostegno al settore agroalimentare varata da Parlamento e Governo (Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) per:

  • favorire l’ingresso di prodotti italiani autentici e certificati nel mercato nordamericano e consolidare il posizionamento di quelli già presenti;
  • educare i consumatori per un acquisto consapevole del cibo 100% Made in Italy;
  • contrastare il fenomeno dell’italian sounding.

A tale scopo sono state messe a disposizione del sistema delle CCIE risorse finanziarie per un ammontare di 7.5 milioni di euro nel triennio 2015-2017.

Il primo anno di attività, ancora in corso, si articola in circa 50 eventi all’estero e in Italia, dove Assocamerestero opera con il supporto di: AICIG, Sistema camerale italiano e Associazioni di categoria del settore agroalimentare.

I target delle attività di promozione all’estero sono: importatori, distributori, responsabili acquisti catene alberghiere e specialty stores, chef, food blogger, giornalisti settore, nutrizionisti, testimonial e opinion leader legati al mondo food e wellness.