L’associazione Makondo organizza giovedi 16 giugno l’iniziativa “San Severo StArt”

CONDIVIDI

L’associazione culturale Makondo organizza, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, giovedi 16 giugno, in occasione dell’anniversario della scomparsa di Andrea Pazienza, l’iniziativa “San Severo StArt”, che si terrà a partire dalle ore 16:00 in via Fortore, angolo viale 2 Giugno nello spazio antistante i locali del GAL Daunia.

L’iniziativa sarà struttura in due fasi. Al centro il tema della street art e soprattutto la riqualificazione tramite writing dei muri dell’uffico affissioni. A partire dalle ore 16:00 , in via sperimentale, grazie alla concessione di muri pubblici, da parte dell’amministrazione comunale, vari artisti realizzeranno opere d’arte utilizzando diverse tecniche legate alla street art mentre l’aria circostante sarà animata da skaters, breakers e altre attività di strada.

Alle ore 18:30 si svolgerà, nella sala conferenza del GAL, un incontro nel quale si parlerà di street art, opportunità e prospettive, delle sue capacità aggregative e di riqualificazione urbana.

“Alla vigilia dell’approvazione del regolamento per la concessione di spazi per l’arte urbana, che verrà presentato dall’amministrazione comunale e che ha visto, oltre l’attività istituzionale della terza commissione consiliare presieduta dal consigliere Armando Bocola, una forte condivisione con diverse realtà del territorio e le proposte da parte di molti giovani artisti sanseveresi, abbiamo ritenuto opportuno- affermano dall’associazione- immaginare un’iniziativa che ponesse la street art al centro di una riflessione e di un percorso artistico-culturale. Esperienze che si incrociano e che trovano opportunità di espressione tramite linguaggi e forme non canoniche.”

Alla conferenza parteciperanno Enrico Fraccacreta, poeta, scrittore e amico di Andrea Pazienza; Elena Antonacci, direttrice del MAT; Veronica Tonti, presidente dell’associazione Makondo; Ondina Inglese, assessore al bilancio del comune di San Severo; Antonio Stornelli, consigliere comunale; Michele Princigallo, giornalista che per l’occasione svolgerà il ruolo di mediatore.

“L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’associazione. Abbiamo ritenuto opportuno organizzare questa manifestazione nel giorno che ricorda il “giovane Paz” a 28 anni dalla sua scomparsa e siamo convinti che di Andrea non se ne possa mai parlare abbastanza- sostiene Veronica Tonti, presidente dell’associazione Makondo- Nel ringraziare l’amministrazione comunale per la disponibilità dimostrata ci teniamo a sottolineare che questa manifestazione,in via sperimentale, rappresenta soltanto la prima di una lunga serie di attività che verranno realizzate nella città di San Severo, per immaginari azioni e strumenti “diversi” per riqualificare il nostro territorio.

L’associazione infatti, coordinandosi con vari artisti e con varie realtà associative, sta programmando un calendario di eventi che avranno come tematica l’arte urbana. La concessione e la messa a disposizione di muri e luoghi pubblici per le attività artistiche da strada permetterà a tutti di avere degli spazi per potersi esprimere, nel rispetto del decoro urbano, avviando quella che abbiamo definito la “ricerca del muro legale”.

Crediamo che la street art possa essere importante motore di aggregazione, contribuendo alla costruzione di una mentalità nuova nei confronti della cultura urbana, come strumento di educazione civica per i ragazzi, promuovendo un’arte accessibile a tutti che abbia come punto di riferimento la strada, luogo di creazione e di sperimentazione artistica”.