Dal 28 aprile al 5 maggio il Teatro Verdi ospiterà la mostra “Movimenti Astratti”

CONDIVIDI

Il foyer del teatro Verdi a partire da giovedì 28 aprile ospiterà la mostra “Movimenti Astratti” di Pasqualino Festa in arte Murè. All’inaugurazione della personale in programma a partire dalle ore 18 interverranno oltre all’artista il Sindaco Francesco Miglio, l’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino, Gaetano Cristino, critico d’arte e Lulù La Porta, curatrice. La mostra sarà visitabile tutti i giorni presso il foyer del Teatro Verdi dalle 18 alle 20 e tutta la giornata di domenica 1 maggio fino al 5 maggio.

Dopo prestigiosi riconoscimenti, nazionali ed internazionali, Murè torna ad esporre in Capitanata, con 26 capolavori della sua produzione carichi d’intensità emotiva e volontà di rinnovamento.

“La personale dell’artista foggiano che sarà accolta nella stupenda cornice del teatro Verdi – spiega l’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino – consentirà ancora una volta di promuovere un’artista della Capitanata promuovendo la sua arte, ma anche il suo percorso artistico come esempio per tanti giovani. L’arte e la cultura in generale, infatti, possono svolgere un ruolo educativo importante e l’arte astratta, le esplosioni di colore di Murè, il suo sguardo d’amore verso le realtà che dipinge sono strumenti di profonda riflessione capaci di attrarre un pubblico di tutte le età”.

La presenza di Pasqualino Festa, in arte Murè, a San Severo è infatti frutto di una programmazione in materia di politiche di promozione culturale attenta e oculata che pone arte e cultura come elementi strategici per il rilancio della città.

Le pennellate intense e vigorose di Murè restituiscono l’idea di un mondo che, volente o nolente, è costretto a cambiare. Luoghi d’origine, terre dimenticate, metropoli, borghi: lo sguardo attento dell’artista cattura particolari di una realtà che osserviamo distrattamente ogni giorno, restituendocela attraverso trionfi di colori, magnetismi cromatici, movimenti vorticosi.

“Le tele di Murè sono un piacere per gli occhi e per lo spirito – conclude l’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino -. Artista affermatissimo a livello nazionale e internazionale, Murè è da anni uno dei più importanti artisti di Capitanata, la sua personale Movimenti Astratti a San Severo è un appuntamento di qualità ed è importante per proseguire nell’intento di valorizzare i talenti locali, che meritano nel proprio territorio i giusti riconoscimenti”.