“A Qualcosa Penseremo…”: il 4 marzo si parla della cucina della mamma al Maccheveramente Cafè

CONDIVIDI

La cucina della mamma è il tema del quarto appuntamento della rassegna culturale “A qualcosa penseremo…”, che si terrà venerdì 4 marzo (ore 20,30) al Maccheveramente Cafè di via Alessandro Minuziano, 67 a San Severo. Protagonista, la biologa nutrizionista Francesca Pia Menanno, che dialogherà con il giornalista e direttore artistico Giorgio Ventricelli di cibo come comunicazione, identità e socialità.

“Come ha scritto Massimo Montanari, la cucina della mamma risulta sempre più gradita e, soprattutto, assicura conforto – dice Francesca Pia Menanno, che continua – il cibo, infatti, non rappresenta solo un mezzo per assicurare al corpo energia e nutrienti, ma è anche un mezzo di comunicazione, di identità e di socialità: lo stesso atto del cucinare è un gesto profondo di amore”.

Cucinare e alimentare l’Altro è l’atto supremo di accudimento (Roberta Schira): per il quarto appuntamento della rassegna sarà proposto agli ospiti un piccolo viaggio intorno al linguaggio del cibo, ai suoi significati e i suoi simbolismi. Un viaggio intorno alla nostra società, alle sue abitudini alimentari, nonché all’interno del nostro particolare rapporto col cibo.

Al termine dell’incontro, sarà possibile degustare al costo di 5 euro un aperitivo a base di “pietanze della mamma” realizzato da Anna Illiceto del Maccheveramente Cafè, in collaborazione con la biologa nutrizionista Francesca Pia Menanno, il tutto accompagnato dai vini di Azienda Agricola Nardella di San Severo, abbinati all’aperitivo da Amedeo Renzulli, sommelier AIS Foggia.

La rassegna culturale “A qualcosa penseremo…” è realizzata in collaborazione con AIS Foggia, lo Studio di nutrizione dott.ssa Menanno e ha ottenuto il patrocinio morale dell’associazione “Per il Meglio della Puglia”, che si occupa della promozione del territorio di Capitanata promuovendo e supportando le eccellenze umane, artistiche e culturali.