63° Carnevale di Manfredonia – dal 17 gennaio al 20 febbraio 2016: ecco le novità

CONDIVIDI

Il giorno 17 gennaio di “Sant’Andune Masckere e Sune” è stata celebrata, nell’auditorium Cristanziano Serricchio del Palazzo dei Celestini, la presentazione della 63^ edizione del Carnevale di Manfredonia. Il mattatore della serata è stato l’eclettico Antonio Stornaiolo che ha divertito i presenti con goliardiche gag, presenziando l’evento insieme alla giornalista Marzia Campagna.

L’apertura è stata affidata al “Sometimes Acoustic Trio” con Cristina Bisceglia (voce), Matteo Grieco (chitarra acustica) e Antonio Riccardo (sax ) che ha deliziato il pubblico con le note del brano “La voglia e la pazzia” di Ornella Vanoni. Non poteva mancare lo staff di Manfredonianews per raccontarvi tutte le chicche del prossimo evento tanto atteso da grandi e piccini.

Anche quest’anno il Carnevale sarà organizzato dall’Agenzia del Turismo guidato, da poco più di tre mesi, dall’amministratore unico, Saverio Mazzone, esperto di comunicazione, che ha evidenziato ai nostri microfoni “l’arduo lavoro che c’è dietro le quinte nel definire la complessa macchina organizzativa, dovendo affrontare tanti problemi connessi anche alle burocrazie amministrative come quella della chiusura del rendiconto finanziario del Comune di Manfredonia che se fatto al più presto potrà consentire l’erogazione delle “risorse” tanto preziose per garantire la buona riuscita degli eventi messi in cantiere”. 

Tra le novità della 63^ edizione ci sarà: il “Ballo per Casa 2.0”, una rivisitazione di una delle tradizioni più divertenti del Carnevale di Manfredonia. Infatti verrà proposto, martedì 9 febbraio, dopo la sfilata, un circuito di balli nei locali del centro della città: Dominus caffè, Per Bacco, Civico 5, Cafè des Artistes e in altri pub del centro storico che coinvolgeranno il pubblico. Altra novità sarà il gruppo delle Principesse del Carnevalecostituito da 20 ragazze che indosseranno gli abiti realizzati dalla Sartoria “Shangrillà”e dall’Accademia delle Belle Arti di Foggia.

Le ragazze selezionate dalla scuola di danza “My Dance” di Rita Vaccarella concorreranno al titolo di “Principessa del Caarnevale di Manfredonia”. Inoltre saranno le protagoniste del Book fotografico “Manfredonia, una bellezza per quattro stagioni” realizzato da Claudio Perrino sullo sfondo dei principali monumenti della città. Saranno organizzati gli “Open days” in cui cittadini e turisti potranno visitare i laboratori sartoriali e quelli di costruzione dei carri allegorici  e i principali attrattori culturali della città.

Tra i principali ospiti del mondo dello spettacolo ci sarà,domenica 7 febbraio, Caterina Balivo, sbarcata dalla trasmissione televisiva di “Detto fatto”, che allieterà la giornata. Nel pomeriggio invece la Cartoon Parade animerà, per la gioia dei bambini, il Corso Manfredi. La sera in Piazza del Popolo, risuoneranno le note soul di Nino Pressure con una rivisitazione delle canzoni di Nina Zilli. La notte colorata di sabato 13 febbraio sarà animata dal “Sipontino Show” che da ben 11 anni ravviva con successo la serata in piazza Papa Giovanni XXIII. In quest’edizione saranno presenti le guest stars Dj Albertino, la voce storica di Radio Dj , e “Pio e Amedeo” che dalle “Iene” passeranno al nuovo programma televisivo “Emigratis”.

L’evento premiazione del 20 febbraio si terrà allo stadio comunale in cui ci saranno le ultime esibizioni e la premiazione dei Gruppi mascherati. La serata culminerà con lo spettacolo live dell’intramontabile Jerry Calà  (del mitico gruppo degli anni ’70 i “Gatti di Vicolo dei Miracoli”), accompagnato dalla sua band. Jerry Calà sta conquistando il web a suon di rap con il suo video “Ocio” realizzato per la trasmissione Sorci Verdi di J-Ax di cui fa la parodia. I protagonisti indiscussi del Carnevale sono, oltre ai carri allegorici, i gruppi mascherati dei teenagers di Manfredonia, appartenenti alle scuole di ogni ordine e grado e i bimbi delle scuole materne che animeranno la mitica e sensazionale Sfilata delle Meraviglie, unica in tutta la nazione.

Ricordiamo tra le Associazioni dei carri allegorici, partecipanti alla 63^ ed. del Carnevale: “La Compagnia del Carnevale, Gli Artisti della cartapesta, Non solo Arte e I Progetti Futuri. Grazie all’infaticabile lavoro dei maestri carristi di Manfredonia si riesce a mantenere viva quest’arte così straordinaria e difficile. Tra i gruppi in concorso ricordiamo l’associazione “Magicaboola” che presenterà il tema “le mille e un …. Carnaval”; l’ass. “Euphoria” con il tema “Zè Peppe a scuola di Samba”; l’ass. “Coltiviamo l’amicizia” con il tema “50 sfumature di ….”; l’ass. “San Michele” con il tema “Sjm tanda pedin… ind i men d chiche jun”. Il Gruppo fuori concorso è l’ass. “Blackout” con il tema “Star Wars”. Tra le scuole medie superiori: il liceo classico e scientifico IISS “Galilei” di Manfredonia presenterà il tema: “Gaudeamus igitur iuvenes dum sumus”; Il liceo linguistico e delle scienze umane A.G. Roncalli di Manfredonia presenterà il tema: “Tra sogno e realtà: Le storie del grande regista Tim Burton”; L’alberghiero di San Giovanni Rotondo con la sez. di Manfredonia IPSSAR “Michele Lecce” presenterà il tema “YIN E YANG CHINA”.

Le scuole dell’Infanzia, primarie e medie che parteciperanno sono: il 1° Circolo Istituto Comprensivo Croce – Mozzillo; il 2° Circolo San Giovanni Bosco – San Salvatore; e il 3° Circolo Istituto comprensivo Giordani- De Santis. Altri Istituti comprensivi non potranno partecipare per alcuni problemi di ordine tecnico, considerando i tempi troppo stretti che vedono l’arrivo della prima sfilata il 7 febbraio, a distanza di poco più di un mese dallo scorso Natale. L’altro principale problema riguardano i finanziamenti che giungono troppo tardi, basti pensare che alcuni istituti scolastici li hanno ricevuti a novembre scorso per coprire le spese della passata edizione del Carnevale.

Le scuole non sempre riescono a sostenere le spese, attingendo dagli esigui fondi scolastici ridotti ormai all’osso. Inoltre le famiglie fanno fatica ad affrontare i costi del confezionamento degli elaborati abiti e maschere per le difficoltà economiche che stanno attraversando in questi ultimi anni di grave crisi socio economica. Auspichiamo che l’Agenzia del Turismo riesca in tempo utile a ricevere i finanziamenti per far fronte alle necessità delle scuole e dei giovani gruppi che grazie alla loro genuinità e semplicità rendono grandioso il Carnevale di Manfredonia.

Fonte: ManfredoniaNews