Docufiction girata nella location dei salesiani: I ragazzi del centro Il Sorriso hanno assistito alle riprese

CONDIVIDI

I ragazzi del centro polivalente Il Sorriso nei giorni scorsi hanno avuto modo di conoscere l’attore Paolo Sassanelli e di assistere alle riprese della docufiction “Francesco Bellotto da Nardò e il Castello di Copertino”, registrata nella location dei salesiani della città di San Severo.

I ragazzi del centro sono stati accompagnati dalla responsabile dott.ssa Pina Camillo e da Nicolangelo De Bellis di HGV, che si è aggiudicata la progettazione e l’esecuzione dei “Lavori di restauro e valorizzazione del Castello di Copertino” sulla base del Progetto Definitivo redatto dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, finanziato tramite il Programma Operativo Interregionale (POIn) per “attuatori culturali, naturali e turismo”.

“Anche questa iniziativa – spiega il Vice Sindaco e assessore alle Politiche Sociali, Francesco Sderlenga – è stata finalizzata ad accrescere il bagaglio di esperienze di questi ragazzi che si sono confrontati con la realtà cinematografica intrattenendosi con l’attore conosciuto dal grande pubblico per i ruoli di “Un medico in famiglia” e “L’ispettore Coliandro”. Per i ragazzi assistere alle riprese della docufiction è stata un’esperienza nuova ed emozionante che per la prima volta li ha portati dietro le quinte del grande schermo”.