Mons. Renna: “Ignoti hanno violato la sacralità del santuario di Maria SS. del Soccorso”

CONDIVIDI

Ignoti hanno violato la sacralità del santuario di Maria Santissima del Soccorso, a San Severo, rubando la corona della Madonna e quella del Bambinello. Questa notte, ignoti sono penetrati all’interno del santuario della Beata Vergine Maria del Soccorso ed hanno rubato la corona della Madonna Nera e del Bambinello.

Mentre è in corso l’attività investigativa da parte degli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di San Severo, da una prima ricostruzione dei fatti risulta che i ladri, passando dai tetti, hanno divelto le protezioni in ferro di un finestrone e si son calati dall’alto con una fune. Entrati in chiesa, hanno sottratto la corona che cinge il capo della Madre dei sanseveresi e quella del Bambinello che reca in braccio. L’allarme è scattato nei tempi previsti, interrompendo l’azione delinquenziale.

Le corone, in metallo non nobile, sono quelle che hanno sostituito le precedenti di materiale analogo, rubate circa trent’anni fa durante l’esposizione della Madonna del Soccorso alla venerazione dei fedeli in cattedrale. Dal Pastore della diocesi con il clero ed i fedeli, dal sindaco della Città di San Severo con l’amministrazione comunale, si eleva un accorato appello rivolto agli autori dell’ignobile gesto, affinché anche in forma anonima, questi oggetti sacri dal chiaro valore religioso e popolare possano ritornare ad adornare al più presto, il simulacro dell’amata Vergine Maria del Soccorso.

San Severo lì, 27 maggio 2015

dott. Beniamino PASCALE