26° anniversario della tragedia della Stazione, cerimonia di commemorazione per ricordare le vittime e solidarietà della popolazione

CONDIVIDI

In occasione del ventiseiesimo anniversario della tragedia avvenuta il 3 aprile del 1989, quando alle 16.12 il treno 12472 proveniente da Bari causò un terribile incidente distruggendo parte la stazione ferroviaria, San Severo non dimentica.

Per ricordare quel tragico evento, venerdì 3 aprile alle ore 11 il Sindaco Francesco Miglio nel piazzale della stazione ferroviaria deporrà una corona di alloro e ci sarà una cerimonia di commemorazione delle vittime.

Su quel triste pomeriggio di 26 anni fa – spiega il Sindaco Francesco Miglio – non deve scendere l’oblio, per questo l’Amministrazione Comunale ha voluto ricordare e onorare il sacrificio di quelle otto vittime innocenti con una pubblica cerimonia di commemorazione. L’occasione servirà anche per ricordare lo slancio generoso di tutta la popolazione, delle forze dell’ordine e degli operatori delle associazioni di volontariato che entrarono celermente in azione consentendo di salvare altre vite umane”.

Le persone che persero la vita in quel tragico pomeriggio furono: Nicola Carafa di San Severo, capo gestione ferroviario; Ciro Vasciarelli di San Severo, assistente di stazione;  Giovanni D’Anello di Sannicandro Garganico, manovratore ferroviario;  Antonio Ognissanti di San Severo, dirigente movimento in servizio quale Capostazione titolare;  Claudio Padalino di Foggia, macchinista in servizio sul treno;  Domenico Iannitti di Apricena, macchinista in servizio sul treno;  Michele Capotosto di San Severo, impiegato Fiat e Luciano Accettulli di San Severo, imprenditore edile.

(Foto di: Gazzetta di San Severo)