Vinitaly, San Severo è presente per favorire il rilancio dell’economia agricola

CONDIVIDI

“Il rilancio del territorio deve ripartire anche dall’agricoltura, dalle produzioni vitivinicole e dalla capacità del territorio di creare attorno al vino una rete attrattiva per turisti provenienti da altre Regioni e da altre Nazioni”. Così il Sindaco Miglio visitando il Vinitaly ha annunciato l’impegno dell’Amministrazione Comunale nel rilancio dell’economia agricola e dei suoi prodotti.

“Insieme con Michele Emiliano, con l’assessore all’Urbanistica Luigi Montorio e con il consigliere Luigi Damone – continua Miglio – abbiamo voluto visitare di persona questa vetrina nazionale, constando che ci sono territori che sono riusciti con il coordinamento istituzionale di Comune, Provincia, Regione e la collaborazione delle associazioni di categoria e le realtà di marketing territoriale, a ritagliarsi uno spazio importante nella fetta di mercato italiano ed estero della commercializzazione dei vini”.

Una sinergia istituzionale di cui Miglio intende farsi promotore in città ed in Capitanata, nel suo duplice ruolo di primo cittadino e di Presidente della Provincia di Foggia.

“I nostri prodotti tipici – aggiunge Damone – possono essere motore trainante di un’offerta ricettiva basata su un turismo enogastronomico destagionalizzato. Infatti San Severo, come tutta la Capitanata, vanta un patrimonio paesaggistico ed enogastronomico che non ha nulla da invidiare ad altre realtà”.

“La mia presenza qui testimonia la volontà di proseguire – conclude Emiliano -, con la stessa determinazione del passato, la sfida per la competitività della filiera enogastronomica della Puglia.
La Puglia ha come immagine la sua capacità produttiva in agricoltura. Ed è evidente che questo è l’impegno nel quale ci misureremo nei prossimi mesi e nei prossimi anni.