Sabato 28 marzo alle 19 al Teatro Verdi, ultimo appuntamento di Musica Civica

CONDIVIDI

Sabato 28 marzo alle 19 al Teatro Comunale Giuseppe Verdi, per l’ultimo appuntamento della rassegna Musica Civica, sarà in scena l’America con il jazz, l’omaggio a due pilastri della scena musicale internazionale nati esattamente cento anni fa e la crisi spiegata con le canzoni dei Beatles, composizioni in prima esecuzione assoluta eseguiti da artisti della nostra terra e ospiti d’oltreoceano.

Evento di punta del cartellone, l’ultimo appuntamento riporta in Capitanata uno dei relatori più apprezzati nelle scorse edizioni della rassegna, il grande giornalista e scrittore Federico Rampini che spazierà dalla crisi spiegata con le canzoni dei Beatles alla descrizione dell’America degli anni che hanno visto il fiorire delle due grandi voci di Frank Sinatra e Billie Holiday.

Nati entrambi cento anni fa, nel 1915, i due artisti sono stati simboli della musica dagli anni Cinquanta in poi, con le loro vocalità diverse, quella italo-americana e quella afro-americana. Musica Civica, su impulso del musicista Antonio Ciacca, ha deciso di onorarli in occasione del centenario con uno spettacolo impreziosito dalla presenza di un quartetto d’archi, del trio e della Band di Antonio Ciacca, della tip tap dancer Corinne Stefanutti e delle due grandi voci di Sweet Lu Olutosin, newyorkese che vestirà i panni di Frank Sinatra e Simona Severini, novella Billie Holiday milanese.

I più grandi successi e i più bei duetti, un Requiem per Billie in prima esecuzione assoluta e tanta musica composta o arrangiata per l’occasione da un artista originario della nostra terra e da anni residente a New York, il pianista e jazzista Antonio Ciacca.

Uno spettacolo d’eccezione che metterà a confronto due mondi espressivi agli antipodi, lo swing bruciante da una parte e il blues dall’altra, il sogno americano e la vita tumultuosa e problematica, due stili interpretativi unici e irripetibili.

“Musica Civica – spiega Miglio – ha regalato alla città spettacoli musicali e momenti di confronto e riflessione sui maggiori temi di attualità. Una rassegna che per la prima volta è stata portata a San Severo e che si colloca tra le eccellenze della Capitanata”.