Dalla trappola alla rete: liberiamo il gioco dall’azzardo

CONDIVIDI

La Diocesi di San Severo, attraverso l’impegno dell’Azione Cattolica diocesana, in collaborazione con la Caritas, ha da qualche mese avviato sul territorio la campagna “Con il gioco.. non gioco!” per sensibilizzare alla problematica del gioco d’azzardo.

Negli ultimi anni questo fenomeno ha assunto quasi una forma endemica creando dinamiche problematiche all’interno delle famiglie, nei posti di lavoro, fra gli adulti e nel mondo giovanile, prosciugando un tessuto sociale già fortemente provato dalla crisi economica. I numeri del gioco in questi ultimi anni sono in forte crescita, così come i casi e le vittime dell’azzardo.

La campagna si propone la “sfida” culturale nel rilanciare una corretta idea di gioco, elemento essenziale nella esistenza di ogni uomo, che apre alla relazione e al riposo intelligente della mente e del cuore, riconsegnando al gioco il suo significato più profondo.

Una prima tappa importante di questa campagna si vivrà  il 16 e 17 gennaio 2015 con 2 giornate formative dal tema “Dalla trappola alla rete: liberiamo il gioco dall’azzardo. Formiamoci e condividiamo” sul fenomeno del gioco d’azzardo e sui suoi risvolti culturali, sociali e legali. La formazione sarà affidata al dott. Fabrizio Mascitti, psicoterapeuta del CEIS di Pescara (Centro Italiano di Solidarietà) e responsabile del Progetto Game Over sul gioco d’azzardo.

L’evento vede la collaborazione di associazionismo e società civile ed enti e istituzioni del territorio. Le due giornate formative sono infatti, patrocinate dall’ASL provinciale e dai dieci comuni del territorio diocesano: San Severo, Torremaggiore, San Paolo di Civitate, Chieuti, Serracapriola, Apricena, Poggio Imperiale, Lesina, Rignano Gar.co e San Nicandro Gar.co.

Ricca è anche la rete delle Associazioni che sostengono la campagna diocesana e l’evento formativo: la diocesi – attraverso gli uffici di Pastorale Giovanile, Ufficio Missionario, Ufficio Scuola, Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro, Ufficio di Pastorale per la Famiglia, Consultorio diocesano – le ACLI di San Severo, il MIEAC, Il Baobab, il Movimento dei Focolari, l’Epicentro Giovanile, No frontiere, l’APAG, il MAT, il Rotary Club di San Severo, il Linner Club di San Severo, i Lions, Arcidonna e lo Sportello Prosociale.

Con questo corso, auspichiamo, di “informare” e di “formare” giovani, adulti, insegnanti, genitori, dirigenti scolastici, rappresentanti del mondo politico e dell’associazionismo affinché la collettività, sensibilizzata a questo problema, possa provare a dare risposte, a suscitare interrogativi e ad avviare progetti di auto-aiuto e di sostegno.

La partecipazione al corso è completamente gratuita. Per iscrizioni è possibile inviare una mail a centro.sichem@diocesisansevero.it o compilare il modulo presso la Segreteria della Caritas diocesana di San Severo, in via San Giovanni Bosco, 3.

Il coordinamento della Campagna “Con il gioco.. non gioco!”