Prorogata fino al 16 Novembre al Mat la mostra di Schingo

CONDIVIDI

Il Sindaco e la direttrice del MAT – Museo dell’Alto Tavoliere, Elena Antonacci, a seguito del successo di pubblico della mostra d’arte contemporanea “Luigi Schingo. Il colore e lo splendore” hanno deciso di prorogare la mostra fino al prossimo 16 Novembre arricchendo il calendario delle iniziative collaterali con laboratori didattici per gli studenti, e i mercoledì e le domeniche dell’arte con un ciclo di conferenze e approfondimenti dedicati all’artista sanseverese per far conoscere il genio ed il talento dell’artista conterraneo, approfondendo le tecniche da lui utilizzate.

Circa 2.500, infatti, sono stati i visitatori che hanno già affollato le sale del museo nei primi due mesi di esposizione, molti dei quali provenienti dall’intera Capitanata, ma anche turisti di Milano, Bergamo, Mantova, Torino, Alessandria, Verona, Liguria, Udine, Trieste, Modena, Bologna, Rimini, Parma, Pistoia, Roma, Ischia, Battipaglia, Lanciano, Pescara, Termoli, Bari, Lecce, Barletta, Macomer e da stranieri, nello specifico francesi, olandesi e giapponesi che nei mesi estivi hanno visitato l’area dell’Alto Tavoliere e del Gargano facendo tappa al MAT.

I mercoledì dell’arte: aperitivo con Luigi Schingo” partiranno mercoledì 15 ottobre con l’appuntamento “Vita e arte nelle lettere di Luigi Schingo”, a cura della dott.ssa Futura Padovano che attraverso la rilettura delle lettere del fondo Petrucci analizzerà la produzione artistica di Luigi Schingo.

Domenica 19 ottobre invece saranno avviate “Le Domeniche dell’arte: Tra i pennelli di Schingo: Le origini” che analizzeranno i capolavori accademici dell’artista che rappresentano un esempio di plastica visiva e conoscenza delle forme anatomiche. Proseguiranno inoltre i laboratori: “In alchimia con Luigi Schingo”, un’esperienza sensoriale destinato agli alunni delle scuole primarie in cui i bambini daranno spazio, in piena autonomia, alla propria creatività, manipolando le opere di Schingo e producendo una propria opera originale; “Schingo da ‘riscoprire’…Visite guidate in città”, un entusiasmante percorso, destinato agli alunni delle scuole medie inferiori e superiori, che si snoda tra le vie cittadine per conoscere le realizzazioni artistiche del poliedrico artista sanseverese e “La ’maniera’ di Luigi Schingo: percorsi didattico-artistici” destinato agli alunni delle scuole medie inferiori e superiori mirante a valorizzare la figura di Luigi Schingo e riscoprire ‘la maniera’ pittorica dell’artista sanseverese.

“Finora hanno frequentato i laboratori circa 300 bambini – Elena Antonacci – e sono in prenotazione circa 630 allievi delle diverse scuole. Fino alla chiusura della mostra si presume quindi una presenza di circa 1.000 allievi, molti anche provenienti da centri della provincia di Foggia”. La numerosa partecipazione degli studenti e dei cittadini all’iniziativa è stata apprezzata anche dal Sindaco Francesco Miglio, che ne ha disposto la proroga.

“La città di San Severo è ricca di un patrimonio artistico e di personalità – conclude il Sindaco – che meritano di essere conosciute anche dalle nuove generazioni. Ci impegneremo affinché la cultura e la conoscenza del patrimonio artistico locale rivesta un ruolo sempre più da protagonista in città”.

Per informazioni:
MAT Museo dell’Alto Tavoliere Piazza san Francesco, 48
Tel. 0882.334409 – 339611 Email: museocivicosansevero@alice.it