Oltre seicento bambini hanno frequentato i laboratori estivi del MAT

CONDIVIDI

“Sono stati più di seicento i piccoli di età compresa tra i 4 e gli 11 anni che hanno beneficiato dei numerosi laboratori gratuiti, organizzati nei mesi di luglio e agosto dal MAT Museo dell’Alto Tavoliere, relativi a svariati argomenti: dall’archeologia alla storia, dai miti all’arte contemporanea, dalle tradizioni al fumetto. Segno tangibile che nella nostra comunità la cultura, anche per i più piccoli, riveste un ruolo primario”.

È quanto afferma il Sindaco Francesco Miglio che detenendo la delega alla Cultura e Museo ha curato con la direttrice del MAT, dott.ssa Elena Antonacci, la programmazione estiva, regalando ai sanseveresi più piccoli momenti ludici e didattici, coinvolgendoli attraverso il metodo del learning by doing basato su una forte componente ludico sperimentale che ha reso piacevole e divertente la modalità di apprendimento. In tutte le divertenti ed utili attività, inoltre, sono stati coinvolti, attraverso le esperienze ludico-espressive, il gioco e la manualità, anche i bambini con situazioni di disagio socio-culturali seguiti dagli operatori dei Servizi Sociali del Comune di San Severo.

Oltre a numerose visite guidate all’interno dei percorsi museali e del centro storico di San Severo, sono stati organizzati i seguenti laboratori: “Il treno dei colori”, laboratorio di pittura con acquerelli; “Topolino va al mare”, laboratorio sui fumetti di Walt Disney; “Roma Pop-Up”, realizzazione un libro illustrato tridimensionale; “Ricicliamo i miti: Medusa, Ercole, Diomede”, storia dei personaggi mitologici e utilizzo di materiali di riciclo; “I vecchi giochi all’aperto”, riproposizione dei vecchi giochi della tradizione sanseverese svolto in villa comunale; “Fiabeggiando: riviviamo il centro storico”, con la collaborazione di Michele Monaco, laboratorio ‘giocando ai turisti’ con rappresentazione di una fiaba in vernacolo; “Caccia al reperto”, gioco guidato alla scoperta degli oggetti misteriosi custoditi nelle vetrine del MAT; “In & Out”, rappresentazione disegnata di interni o esterni della struttura museale; “La lettera di Ramesse”, lettura animata della “Lettera di Ramesse” di Achille Campanile.

I laboratori didattici sono stati condotti da: Gioseana Diomede, Donato d’Orsi, Valentina Giuliani, Ambra Inglese, Graziano Urbano, Antonello Vigliaroli (Consorzio Libero); Anna Coppola, Giuseppe Di Iorio, Elisabetta Palermo, Vanessa Sarto (Servizio Civile Nazionale); Leonardo Avezzano, Annarita Catalano, Francesca Ognissanti (volontari).
“Con lo staff del Mat – conclude il Sindaco Francesco Miglio – sono in fase di organizzazione nuove interessanti e divertenti iniziative per le famiglie che sapranno offrire momenti di svago, di socializzazione e di apprendimento importanti per gettare le basi per una nuova partecipazione attiva della città anche nel settore culturale”.